social media traduzione

Social Media Marketing e Agenzie di Traduzione

I social media permettono di connettersi con persone provenienti da tutto il mondo, ma questo pone alle aziende il problema traduzioni. Quando la rete è globale, bisogna per forza fare i conti anche con la comunicazione perché possa scorrere fluida e senza intoppi.

Ormai è molto facile avere follower su Facebook o Twitter che provengono dal’Asia o dalle Americhe, che scrivono in inglese o francese. Si tratta di un’ottima opportunità per far conoscere il proprio brand, ma bisogna riuscire a creare un contatto, perchè la magia dei social network per un’azienda è come sempre l’interazione coi possibili clienti. In poche parole, è necessario impegnarsi con loro ed essere parte del loro mondo online.

Solo perché è possibile tradurre un aggiornamento dello stato di Facebook dall’inglese al cantonese utilizzando uno strumento di Google, questo non significa che si tratti di una buona pratica e che, soprattutto, sia un elemento efficace per una strategia internazionale di social media marketing.

Se davvero l’importanza dei social media in tutto il mondo è la capacità di costruire relazioni, è impossibile non tenere conto di quanto importante siano che le traduzioni, che devono essere svolte con attenzione unendo la comprensione della piattaforma a quella del linguaggio. Piuttosto che fallire, meglio rivolgersi a un’agenzia che fornirà traduzioni professionali dall’inglese al tedesco, dal francese allo spagnolo.

Social network: conoscere il proprio pubblico

Innanzi tutto e in ogni caso, è necessario conoscere i propri follower, dove vivono, quale sia la loro cultura. Il primo passo del marketing è sempre quello di conoscere il proprio pubblico. Una volta che si è a conoscenza della persona con cui si è entrati in contatto, diventa molto più facile personalizzare il messaggio e questo in ogni caso, sia che si stia parlando con un utente del Missouri o con uno di Marrakech.

Nella traduzione bisognerà tenere ben conto anche delle sfumature linguistiche, senza mai dare per scontato, ad esempio che un inglese e un americano si esprimerebbero nello stesso modo. Quando si è deciso un messaggio da inviare, bisogna essere ben sicuri che questo verrà compreso nel migliore dei modi e non è certo così semplice come mettere una frase su Google Translate e inviarla. Meglio contattare un’agenzia di traduzioni piuttosto che rischiare di perdere il contatto.

Attenzione che i social network sono un ambiente informale e come tale vanno gestiti. Spesso vengono usate abbreviazioni e frasi gergali, con cui bisogna assolutamente fare i conti in fase di traduzione.

Per tutto il resto valgono i principi della normale comunicazione web. Inviare messaggi ma anche rispondere alle domande. Bisogna tener conto che le persone che vivono in comunità molto lontane dalla realtà dell’azienda potrebbero sentirsi in qualche modo in difficoltà nella comunicazione, potrebbero aver paura di non essere comprese. Si può colmare questa lacuna rispondendo alle loro domande e preoccupazioni attraverso le reti sociali.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.